VAL ZEMOLA
Falesie della Valcellina

Si tratta di una piccolissima nuova falesia attrezzata nel 2022. Nonostante la presenza per il momento di pochi tiri, la falesia è situata in un luogo talmente suggestivo da meritare una visita; le vie presenti sono tutte strapiombanti e generalmente ben appigliate.

L'attività di chiodatura è al momento ancora in atto e riserverà certo qualche sorpresa soprattutto per quanto riguarda i gradi alti.

L'avvicinamento per raggiungere il sito è il medesimo di quello che devono percorrere in forristi per percorrere il Canyon della Val Zemola, e si svolge lungo il sentiero, recentemente attrezzato, a strapiombo su torrente. Questo sentiero era stato scavato dai cavatori di marmo ertani nell'immediato secondo dopoguerra allo scopo di estrarre e trasportare fino alla strada il prezioso Ramello Rosso (la stessa pietra che verrà in seguito estratta anche a Cava Buscada), per lo stesso itinerario oggi corrono le tubature dell'acquedotto di Erto.

Avvicinamento - 25min:

Posteggiare l'auto vicino al Capitello di San Remedio, posto tra il paese di Erto e la sua frazione di San Martino. Da qui seguire traccia di sentiero che parte a poca distaza dal parcheggio. Dopo circa 20 metri di dislivello si raggiungono i primi tratti attrezzati (via ferrata). Seguire l'esposto sentiero attrezzato scavato sul costone della forra dello Zemola. dopo cira 20 minuti di saliscendi (ma senza dislivelli significativi) si arriva ad un piccolo e caratteristico ponticello in calcestruzzo che porta sulla sinistra orografica dello Zemola. Dal ponte in brevissimo tempo si raggiunge la parete.

Nota: prestare massima attenzione nelle fasi di avvicinamento alla falesia, si tratta di un vero e proprio sentiero attrezzato e una scivolata in quasi qualsiasi punto del sentiero potrebbe avere conseguenze fatali. Si raccomanda di restare vincolati alla ferrata durante l'attività di sicura.

Periodo consigliato e esposizione - primavera/estate/autunno, O

Esposizione OVEST. Essendo la falesia fortemente incassata all'interno della forra, essa non riesente molto del problema dell'esposizione al sole, fatto che avviene pienamente solo nei tardi pomeriggi estivi. Per via dell'avvicinamento non è possibile frequentare la falesia in caso di pioggia.

Vie